News

Ferrari FXX-K Evo | Scolpita dal vento

By on ottobre 31st, 2017

Come avvenuto per la FXX prima e con la 599XX dopo, è arrivato anche per la FXX-K un inedito kit di potenziamento che migliora le performance del mostro da pista di casa Ferrari.

Si chiama Ferrari FXX-K Evo ed è l’ultima evoluzione della versione laboratorio della FXX-K. Una hypercar realizzata sulla base della già estrema ed esclusiva LaFerrari, che non può essere utilizzata su strada e nemmeno nelle competizioni. Anzi, a dirla tutta, se avete la fortuna di poterne acquistare una, non potete nemmeno portarvela a casa. Sarà Ferrari a custodirla per voi e a farvela usare durante le giornate in pista organizzate dalla stessa casa madre. Detto questo, in cosa è cambiata la nuova Ferrari FXX-K Evo rispetto alla precedente FXX-K?

Stessa potenza – Il powertrain con sistema Hi-Kers è rimasto invariato, continuando a sviluppare 1.050 CV e oltre 900 Nm. Il V12 spirato di 6,3 litri genera 860 CV e 750 Nm, mentre il motore elettrico sviluppa i restanti 190 CV. A evolversi sulla Ferrari FXX-K Evo è soprattutto l’aerodinamica. Rispetto alla FXX-K, il carico aerodinamico della FXX-K Evo è aumentato notevolmente grazie soprattutto alla grande ala a doppio profilo posteriore, in grado di lavorare in sinergia con lo spoiler attivo. Tutta nuova è anche la pinna centrale, che oltre ad assolvere alla funzione di deriva, fa anche da supporto a tre generatori di vortici a delta, che puliscono i flussi d’aria che vanno ad investire l’ala posteriore migliorandone l’efficienza.

Migliore downforce – A cambiare profondamente sulla Ferrari FXX-K Evo è l’intera porzione posteriore, dove sono stati notevolmente svuotati i volumi dietro le ruote, in modo da garantire una migliore gestione dei flussi d’aria. A tal fine, le dimensioni dell’estrattore sono cresciute, aumentando la sua capacità di generare downforce del 5% rispetto alla FXX-K. Invariata, invece, è rimasta la posizione dei due terminali di scarico.

Frontale tutto nuovo – Con l’aumento del carico aerodinamico nella parte posteriore, i tecnici Ferrari hanno dovuto lavorare di fino anche sulla parte anteriore della FXX-K Evo, per garantire l’equilibrio perfetto nella gestione delle forze verticali che si abbattono sulla vettura. Ai lati della grande presa d’aria anteriore sono stati montati due flap per lato, mentre nella parte inferiore della vettura, dei nuovi generatori di vortici migliorano l’effetto suolo del 30% rispetto alla prima evoluzione della vettura. Grazie a tutta questa serie di modifiche, a 200 km/h la FXX-K Evo è in grado di generare un valore di carico di 640 kg, valore che supera gli 830 kg una volta raggiunta la velocità massima, per un’efficienza aerodinamica migliore del 75% rispetto alla LaFerrari stradale.

TAG
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT