NewsSpeciali

Gordon Murray Automotive | Un nuovo brand per appassionati

By on ottobre 24th, 2017

Gordon Murray, padre della mitica McLaren F1, torna a far parlare di sé. Questa volta, sta dando vita a un nuovo brand specializzato nella produzione di modelli di nicchia e ad alte prestazioni.

In origine fu la McLaren F1. Nel mondo della Formula Uno degli Anni ’70 e ’80 tutti conoscevano Gordon Murray, ma è dalla presentazione della tre posti inglese nel 1993, che la sua fama è davvero esplosa. Oggi, a distanza di ventiquattro anni da quel giorno, Murray torna a far parlare di sé, annunciando al mondo intero la nascita di un nuovo brand dedito alla produzione di automobili: la Gordon Murray Automotive. Il primo modello della casa sarà, ovviamente, una sportiva che erediterà tutto il knowhow maturato da Murray in anni di lavoro su modelli sportivi e da competizione. Non si hanno ancora notizie ufficiali sulle specifiche tecniche della prima sportiva della Gordon Murray Automotive. Quel che è certo è che il design si distinguerà fortemente dalle attuali supercar in commercio. Nessuna informazione nemmeno riguardo il propulsore, ma conoscendo l’approccio di Gordon Murray ai suoi progetti, siamo certi che la nuova vettura potrà contare su un’aerodinamica molto evoluta e sull’utilizzo di molti materiali compositi, facendo così della leggerezza uno dei suoi principali punti di forza. Il progetto verrà presentato  il 3 novembre nel corso della mostra “One Formula” che celebrerà i 50 anni di design automobilistico di Gordon Murray.

Con la benzina nelle vene – Nato a Durban in Sudafrica il 18 giugno del 1946, Gordon Murray, consacra il suo nome nell’olimpo dei progettisti automobilistici ben prima della McLaren F1. Negli anni Settanta e Ottanta il nome di Gordon Murrey è associato al mondo della Formula Uno, per il quale progetta alcune delle vetture passate alla storia di questa specialità quali la Brabham BT46 del 1978, la Brabham BT55 del 1986 e la McLaren MP4/4. Con il passaggio alla McLaren arrivano i primi lavori anche sulle vetture di serie. Nascono così la F1 e la Mercedes SLR, senza dimenticare il suo contributo allo sviluppo di vetture eccentriche ed estreme come la Caparo T1.

TAG
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT