News

Mercedes AMG GT R | Pronta per i track day

By on luglio 4th, 2016

Se siete tra quelli che hanno sempre pensato che la AMG GT fosse un’auto troppo tranquilla e borghese, non preoccupatevi, Mercedes ha pensato a voi. Al Goodwood Festival of Speed di quest’anno la Casa tedesca ha presentato la AMG GT R, una variante ipervitaminizzata della sua coupé a due posti, pensata appositamente per esprimersi al meglio tra i cordoli di un circuito nelle mani degli appassionati dei track day. Partendo dalla GT S e ispirandosi alla versione GT3 da gara, i tecnici di Affalterbach hanno lavorato con particolare attenzione sul contenimento dei pesi, fermando l’ago della bilancia a 1.554 kg, 90 kg in meno rispetto alla GT S. Tutto nuovo anche il pacchetto aerodinamico, con un posteriore dominato da un grande alettone fisso che sovrasta il nuovo diffusore con scarico centrale incorporato e un frontale completamente rinnovato, con prese d’aria maggiorate e uno splitter attivo.

Der neue Mercedes-AMG GT R: Entwickelt in der „Grünen Hölle“

Ancora più potente. Il cuore della GT R è sempre il solito V8 biturbo di 4 litri che qui, però, è arrivato a quota 585 CV, contro i 510 della GT S, mentre il picco di coppia è di 700 Nm. L’unità è abbinata al solito cambio a doppia frizione a sette rapporti ma opportunamente modificato, vantando una prima più lunga e un finale più corto. Il lavoro congiunto di motore e cambio permette alla GT R di scattare da 0 a 100 km/h in appena 3”6 e di raggiungere una velocità massima di 318 km/h. Per migliorare il più possibile l’handling della AMG GT più estrema di tutte, in Mercedes sono intervenuti anche sul differenziale autobloccante a controllo elettronico, che è settabile su nove differenti programmi di funzionamento. Inedito, infine, l’asse posteriore sterzante, mentre l’impianto frenante carboceramico è offerto solo in opzione. Dopo anni di muscolose Black Series, Mercedes torna a proporre versioni pensate per chi la macchina intende usarla al massimo delle sue potenzialità. Peccato soltanto che il più delle volte queste varianti si trasformino da mostri mangia cordoli in rari oggetti da collezione da custodire gelosamente in garage.

TAG
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT