NewsSpeciali

Salone dell’Auto Parco Valentino | La passione è in mostra a Torino

By on giugno 8th, 2017

Si rinnova anche per il 2017 l’appuntamento con il Salone dell’Auto Parco Valentino. Il salone dell’auto a cielo aperto nel cuore di Torino, che fino a domenica 11 giugno animerà il parco del capoluogo piemontese. Per noi è l’evento di casa e non potevamo in alcun modo perdercelo. Per evitare la calca del pomeriggio, siamo arrivati al Valentino di prima mattina, pronti a dedicare l’intera giornata alle supercar che, come da tradizione, qui al Parco Valentino la fanno da padrona.

Ferrari – Le prime ci accolgono proprio all’interno del cortile del castello. Si tratta di otto Ferrari che hanno fatto la storia del marchio e che insieme vogliono rendere omaggio ai primi 70 anni di vita del Cavallino. A catturare la nostra attenzione è l’ultima nata, la 812 Superfast (clicca qui per l’approfondimento). Vederla accanto a veri e propri miti come la F40 o la Enzo ci fa rendere conto di quanto i modelli Ferrari si siano evoluti, raggiungendo la massima espressione proprio sulla 812. Una GT a 12 cilindri rigorosamente aspirata e con una potenza di 800 CV a 8.500 giri e 710 Nm di coppia, con l’80% già disponibili a partire da 3.500 giri. Per scattare fino a 100 km/h le bastano 2”9, mentre per i 200 km/h appena 7”9. La velocità massima è di 340 km/h.

Lamborghini – Nemmeno il tempo di riprenderci dagli incredibili numeri della 812 Superfast, che davanti a noi si materializza una delle regine del Ring: la Lamborghini Huracan Performante (clicca qui per il video del giro record al Nurburgring). Sfacciata, appariscente. La più estrema delle Huracan fa di tutto per non nascondere il suo potenziale. Dieci cilindri a V, 640 CV, 600 Nm e un rapporto peso/potenza di 2,15 kg/CV. Una vera belva capace di scattare da 0 a 100 km/h in 2”9 e da 0 a 200 km/h in 8”9, fermando la sua corsa soltanto a 325 km/h. È bellissima. Sembra pronta a scappare dalla pedana sulla quale è in esposizione da un momento all’altro.

Alpine – Ok, dopo questa valanga di CV e accelerazioni da capogiro abbiamo bisogno di calmare i nostri bollenti spiriti con qualcosa di più tranquillo. Andiamo quindi a vedere da vicino la nuova Alpine A110 (clicca qui per l’approfondimento), al debutto nazionale qui al Parco Valentino. Incredibile come i designer francesi siano riusciti a coniugare le linee della prima generazione della coupé transalpina con lo stile tipico delle sportive moderne. Sotto la carrozzeria, in posizione centrale, c’è un 4 cilindri 1.8 da 252 Cv e 320 Nm.

Mercedes – Ma nemmeno il tempo di “calmare l’ormone” che dopo la Alpine ci troviamo davanti alla Mercedes AMG GT C (clicca qui per l’approfondimento). Si tratta della variante più potente tra le roadster della gamma GT. Sotto il suo cofano scalpita un V8 biturbo di 4 litri da 557 CV e 680 Nm, che assicurano una velocità di punta di 316 km/h e uno 0-100 km/h in 3”7. L’asse posteriore è sterzante e i freni anteriori sono da ben 390 mm.

BMW – Rimaniamo tra le tedesche e ci spostiamo in BMW, dove in esposizione c’è la nuovissima M4 CS, una via di mezzo tra il modello standard e la GTS. Ma la nostra attenzione è catturata dalla concept 2002 Hommage, che riprende la livrea delle vecchie M3 da competizione, anche se qui lo sponsor Jägermeister è stato sostituito dalla più stravagante scritta Turbomeister. Sotto le sue linee da concept car si cela la meccanica della M2.

Audi – Non possiamo lasciare la sezione dedicata alle tedesche senza aver visto da vicino la nuova Audi RS5. È enorme, cattiva, ma allo stesso tempo elegante, soprattutto in questa particolare tinta blu. È spinta dal V6 TFSI biturbo da 2,9 litri capace di 450 CV e ben 600 Nm, che in abbinamento alla trazione integrale assicurano uno scatto da 0 a 100 km/h in 3”9.

McLaren – Lasciata la Germania, ci dedichiamo alle vetture di produzione inglese. La prima è la McLaren 720S. È bellissima, con un design futuristico in cui le forme seguono la funzionalità. Guardarla da dietro è come osservare una donna semi-nuda, con il paraurti che crea quell’effetto “vedo-non vedo” che ci lascia senza fiato. In posizione centrale c’è un 4 litri V8 sovralimentato da 720 CV e 700 Nm, per uno scatto da 0 a 100 km/h in 2”9, da o a 200 km/h in 7”8 e una velocità massima di 341 km/h.

Noble – Per quanto non molto diffusa in Italia, Noble sa comunque fare la sua bella figura. Davanti ai nostri occhi c’è la M600 Carbon Sport, caratterizzata dall’intera carrozzeria in leggera fibra di carbonio. Sotto il cofano un 4.4 V8 di origine Volvo, capace di 650 CV, che spingono la sportiva inglese fino all’incredibile velocità di 362 km/h. Ah, il cambio è un super-virile manuale a sei rapporti.

Lotus – L’ultima inglese che incrociamo è una fedele serva di Sua Maestà: la Lotus 380 Sport. I suoi 375 CV sono chiamati a spingere una massa di appena 1.110 kg, con il risultato che per raggiungere i 100 km/h le bastano appena 3”5. Non servono altre parole vero?

Honda – Dopo la Lotus fedele alla tradizione, è il momento di una supercar che sembra arrivare direttamente dal futuro. Per conoscerla ci spostiamo allo stand Honda. Lei è la NSX, un vero e proprio concentrato di tecnologia: dietro l’abitacolo c’è un 3.5 V6 biturbo al quale è abbinato un motore elettrico. Altre due unità elettriche sono montate sulle ruote anteriori, garantendo così una potenza complessiva di 573 CV. Grazie a questo sistema ibrido accoppiato a un cambio a 9 rapporti, la NSX scatta da o a 100 km/h in 3” e raggiunge i 308 km/h

Pagani e Mazzanti – Nonostante non si tratti di vere novità, non si può lasciare il Parco del Valentino senza aver dato un’occhiata a due grandi espressioni del made in Italy: Pagani e Mazzanti. La prima è presente con la più estrema delle Huayra, la BC, mentre la seconda con la super-cromata Evantra 771.

Mole Automobiles – Ci dirigiamo verso l’uscita, ma prima di lasciarci alle spalle questa edizione del Salone dell’Auto Parco Valentino, ci soffermiamo su un ultimo prodotto tutto italiano: la Mole Costruzione Artigianale 001 (clicca qui per l’approfondimento), l’interpretazione di UP Design della Fiat 124.


Nel video qui sotto, un tour virtuale del Salone dell’Auto Parco Valentino 2017.

 

 

TAG
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT